Ieri, Martedì 14 Gennaio, è stato l’ultimo giorno di supporto per Windows 7

Da oggi il sistema operativo Windows 7 non è più supportato dalla Microsoft.

Windows 7 rimane comunque installato su un numero compreso tra i 200 e i 400 milioni di PC in tutto il mondo.
Windows 7 è stato un sistema operativo molto amato dai suoi utenti: non solo perché veniva dopo lo scadente Windows Vista, ma anche perché offriva agli utenti quello che si aspettavano, dando una grande sensazione di sicurezza.

Windows 10 è considerato da molti un valido successore di Windows 7, ma rimane sicuramente differente nell’esperienza d’uso e nelle funzionalità per poter essere considerato un degno rimpiazzo.

Il passaggio a Windows 10 resta, tuttavia, l’unica soluzione Microsoft alla fine del supporto per Windows 7.

Chi non ha ancora aggiornato le proprie macchine a Windows 10 dovrà farlo entro un breve periodo.

Per  gli utenti privati è importante mantenere un sistema aggiornato per proteggersi da frodi, furti di dati bancari e perdita di dati

Per gli utenti aziendali è fondamentale poter avere un sistema resistente alla sottrazione e alla perdita di dati che supporti gli aggiornamenti dei nuovi software.

fine supporto windows 7