I dispositivi NAS QNAP, molto utilizzati in tutto il mondo per effetture il backup dei propri dati e per altre funzionalità, stanno subendo un pericoloso attacco hacker.
L’attacco consiste in un ransomware conosciuto con il nome di Qlocker.

I proprietari dei dispositivi che vengono colpiti da questo attacco vedranno numerosi archivi con estensione .7z, tutti protetti da una password nota solo agli autori del virus.
Dopo che il NAS QNAP viene infettato, gli utenti si ritrovano con una richiesta di riscatto con le istruzioni per il pagamento.

L’azienda QNAP consiglia quindi tutti gli utenti di installare immediatamente l’ultima versione dell’applicazione Malware Remover ed eseguire una scansione antimalware.

Inoltre è consigliato aggiornare il dispositivo all’ultimo firmware ed aggiornare tutte le applicazion per proteggere al meglio il  NAS dall’attacco del ransomware Qlocker.
Viene anche consigliato di modificare la porta di rete predefinita (8080) per accedere all’interfaccia web del NAS.