Email fasulle per scaricare Immuni che contengono virus.

Una campagna di virus informatici investe l’Italia proprio nelle ore in cui sta per essere resa disponibile l’app Immuni.
Queste email invitano a cliccare su un sito fasullo che imita quello del Fofi (Federazione Ordini dei Farmacisti Italiani).
Il sito “fake” fa scaricare un ransomware rinominato “IMMUNI.exe”, una volta eseguito il programma mostra un finto pannello di controllo con i risultati della contaminazione da Covid-19.

Nel frattempo il malware provvede a cifrare i file presenti sul sistema Windows della vittima e a rinominarli assegnando un’estensione diversa.
Infine, mostra il classico file di testo con le istruzioni per il riscatto: il pagamento di 300 euro in bitcoin per liberare i file cifrati.

immuni

Ma a cosa serve Immuni?

Immuni è la app, scaricabile su smartphone iPhone e Android, per sapere se si è stati a contatto con un soggetto poi risultato positivo al coronavirus.
L’app avvisa in tal senso con una notifica e poi, con la collaborazione dell’utente, permette all’autorità sanitaria di monitorare questo possibile contagio.

La app è scaricabile dagli store di Apple e Android quindi non provate a scaricarla da windows perchè si tratta di un virus.